6^ PROVA CAMPIONATO SOCIALE 2017

 

9° CAMPIONATO

A.S.D. PODISTICA TORINO

7° TRAIL BOSCHI DEL ROERO

6a Prova Campionato Adulti - Partenza ore 9.30 

28 maggio 2017

RITROVO ATLETI "ORANGE" ore 8.00 

Frazione Bandito di Bra (CN)

CAMPO SPORTIVO  c/o Gazebo Societario

 

Il Calndario del Campionato A.S.D. PODISTICA TORINO, giunto alla nona Edizione, propone la sesta prova e si sposta in provincia di Cuneo, nella Frazione Bandito di Bra.

Per la prima volta una gara di trail entra a far parte del Calendario del Campionato "orange", a riprova del sempre maggiore e crescente successo di questo tipo di gara. Percorso di Km. 20,700 con un dislivello complessivo di 400 metri, quindi alla portata di tutti.

altimetria roero

                    mppa trail roero  dati roero

Il "TRAIL BOSCHI DEL ROERO" giunge alla 7a Edizione e si svolge in mezzo alla natura, lo presentiamo con il video realizzato dagli organizzatori per l'Edizione del 2016. Un video affascinante che non potrĂ  che convincere anche i piĂą "diffidenti" a prendervi parte.

Gli atleti della Podistica Torino possono iscriversi alla gara, fino alle ore 20:00 di giovedì 25 maggio, nella apposita sezione on-line.

Partenza della gara adulti alle ore 9.30. La gara è organizzata dalla U.I.S.P. Comitato territoriale Bra (Cuneo). L'edizione del 2016 ha visto 151 atleti classificati ed il successo di Alessandro Arnaudo (Podistica Castagnitese), davanti a Lorenzo Perlo (Avis Bragas) e all'atleta "orange"  Manuel Bortolas. In campo femminile vittoria di Angela Bellone nei confronti di Paola Pretto (Atletica Saluzzo) e Stefania Lanza (Pam Mondovì). 

Per raggiungere la frazione di Bandito, nei pressi di Bra, posta a circa 58 Km. da Torino (tempo medio circa 45'), occorre utilizzare preferibilmente l'Autostrada A6 Torino - Savona con uscita a Marene da cui ci si immette nella A33 direzione Marene - Cherasco - Asti e uscita "obbligatoria" al termine del breve tratto.

Le previsioni meteo indicano per Domenica 28 maggio una giornata leggermente nuvolosa,  con temperatura compresa tra i 19° ed i 26°.

 

 

IL ROERO

 

 

Siamo in Piemonte, nella provincia di Cuneo. Il Roero è quella porzione di territorio situata a Nord di Alba, sulla riva sinistra del Tanaro, tra la pianura di Carmagnola e le basse colline dell’Astigiano. 

Come in molte altre zone del Piemonte, la viticultura nel Roero ha una storia millenaria: la produzione viticola si sviluppa, infatti, prima dell’arrivo dei Romani, fin dalla presenza dei Liguri, grazie probabilmente all’influenza degli Etruschi, e si estende con sempre maggiore intensità fino ai giorni nostri. Tuttavia, rispetto ad altre zone viticole confinanti, il Roero si caratterizza per una notevole varietà di paesaggi che, accanto alla vite, vedono la presenza di boschi e fruttetiUno degli elementi che caratterizzano il paesaggio del Roero sono le Rocche, rilievi scoscesi che tagliano il territorio da sud-ovest a nord-est, da Pocapaglia a Montà, dividendo i suoli continentali, a base di ghiaie e argille fluviali, da quelli di origine marina, dove la vite trova le sue condizioni ideali.

 

I paesaggi vitivinicoli del Roero, insieme a quelli di Langhe e Monferrato, nel giugno 2014 sono stati dichiarati Patrimonio Mondiale UNESCO poiché "costituiscono una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino".

 

La zona della DOCG Roero comprende per intero il territorio amministrativo dei comuni di Canale, Corneliano d’Alba, Piobesi d’Alba e Vezza d’Alba, e in parte di quelli di Baldissero d’Alba, Castagnito, Castellinaldo, Govone, Guarene, Magliano Alfieri, Montà, Montaldo Roero, Monteu Roero, Monticello d’Alba, Pocapaglia, Priocca, S. Vittoria d’Alba, S. Stefano Roero, Sommariva Perno.

 

Presente fin dall’antichità nel territorio del Roero, la produzione di vino è una delle componenti principali della cultura e della vita quotidiana di questa regione, il cui paesaggio è stato trasformato e plasmato dalla presenza elle vigne.

Da sempre affiancata ad altre produzioni agricole, la vitivinicoltura in questi ultimi decenni è diventata uno dei cardini dell’economia locale e allo stesso tempo il principale ambasciatore di questa terra al di fuori dei suoi confini, grazie alla qualità dei vini prodotti e al successo internazionale che ne è conseguito.

Roero e Roero Arneis riescono così a trasmettere, attraverso l’imprescindibile legame con il territorio, il fascino e il gusto di queste colline, facendole diventare un luogo conosciuto e apprezzato da tutti gli appassionati di enogastronomia e di turismo del vino.

Roero e Roero Arneis sono i vini che interpretano piĂą autenticamente il territorio del Roero.

 

I produttori vinicoli del Roero si sono riuniti nel Consorzio di Tutela del Roero, riconosciuto con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 4 marzo 2014, allo scopo di svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi relativi alla Docg “Roero”.

Attualmente il presidente del Consorzio è Francesco Monchiero che sottolinea l’importanza dell’unione fra produttori e della loro capacità di promuovere tutti insieme non solo il vino ma l’intero territorio.

Oggi sono piĂą di 300 gli iscritti al Consorzio fra produtori e viticoltori, e piĂą di 1.000 gli ettari vitati della Denominazione Roero, per un totale di circa 6 milioni di bottiglie prodotte, di cui piĂą del 60% viene esportato.

Arneis e nebbiolo sono i due vitigni su cui basa la Docg: uve autoctone, tipiche di questo territorio, coltivate da secoli e interpretate con grande attenzione dai produttori del Roero. 

Terra ricca di bellezze naturali e storiche, il Roero è una meta imprescindibile non soltanto per gli appassionati di enogastronomia.

Qui si può decidere di trascorrere una vacanza naturalistica, magari lungo i sentieri delle Rocche, profonde voragini nelle colline che possono raggiungere anche dislivelli di centinaia di metri, oppure viaggiare alla scoperta di affascinanti borghi antichi, come quello di Guarene, famoso per l’imponente Castello che spicca al centro del paese, o come quello di Govone, dove sorge il Castello reale di Carlo Felice di Casa Savoia. Ogni borgo di questa regione ha qualche particolarità e qualche gioiello storico da scoprire.

Uscendo dal Roero vinicolo, ma restando nella regione, ci si può recare a Bra, famosa non soltanto per l’eccezionale bontà della sua salsiccia, da gustare prevalentemente cruda, ma anche per la presenza della sede dell’associazione Slow Food.

Per un turismo strettamente enogastronomico non può mancare una sosta all’Enoteca Regionale, nel centro di Canale, vetrina dei produttori locali, sempre aperta per degustazioni e acquisti, e sede di un ristorante Stella Michelin.

Non solo uva. Il Roero è una regione ricchissima di prodotti alimentari di grande qualità, in particolare per quanto riguarda l’ortofrutta. Chi conosce questa terra sa che gli ordinati vigneti si alternano ai frutteti e ai castagneti, che in questa zona danno risultati di assoluta eccellenza.

Fra i prodotti piĂą noti di questa zona del Piemonte vanno sicuramente ricordate le fragole (prodotto simbolo in particolare di Baldissero d’Alba e Sommariva Perno), le pesche, soprattutto le pesche di Canale, e poi la pera Madernassa, che prende il nome da una frazione di Vezza d’Alba, la castagna della madonna, apprezzata per la precocitĂ  di maturazione, e i pomodori cuore di bue.

 

Come in Langa, anche in Roero si raccolgono funghi e tartufi bianchi di eccezionale qualitĂ , che vanno ad arricchire piatti sontuosi come i tradizionali tajarin. Non bisogna infine dimenticare la carne bovina di razza piemontese (fassona): si tratta di un’antica razza a mantello bianco dalle carni di straordinaria qualitĂ , perfette per la realizzazione di piatti tipici come la battuta al coltello o la carne all’albese.DĂ  prodotti di grande qualitĂ  anche l’apicoltura, in particolare con il miele di acacia e di castagno.

Per ulteriori informazioni sui prodotti tipici del Roero: www.roeroturismo.it/prodottitipici

 

BUON CAMPIONATO A TUTTI !   

  

Effettua il login per poter scrivere un commento