12a PROVA CAMPIONATO INTERNO 2016

 Borgaro_PzzaRepubblicaLogo

 

8° CAMPIONATO

A.S.D. PODISTICA TORINO 

12a Prova - BORGARO TO.SE

6 novembre 2016 - h. 9.40

"STRABORGARO" - Km.  10,000

 "4° Memorial Vincenzo De Santo" 

RITROVO ATLETI "ORANGE" 

ore 8.00

Piazza  della Repubblica -  Borgaro Torinese

 

E' giunto al rush finale l'8° CAMPIONATO A.S.D. PODISTICA TORINO, che ritorna per la seconda volta a Borgaro Torinese, per disputare la penultima prova adulti e giovanile.  La penultima gara in programma è la "STRABORGARO - 4° MEMORIAL VINCENZO DE SANTO" di Km. 10,000 con percorso omologato F.I.D.A.L..

La "STRABORGARO" si snoda attraverso un percorso veloce che rappresenta un'ottima occasione per tentare di migliorare il Record personale sulla distanza.

Come di consueto gli atleti "orange" possono lasciare le proprie borse nel GAZEBO societario, che sarĂ  posto in Piazza della Repubblica e custodito per tutta la durata della manifestazione. Inizio gare giovanili alle ore 9.00 e partenza gara adulti alle ore 9.40. 

La gara si svolge su un percorso pianeggiante e le previsioni meteo indicanotempo parzialmente nuvoloso. I venti saranno prevalentemente deboli e le temperature comprese tra  i 10°  e  12°C.

Per agevolare gli atleti che non hanno ancora avuto occasione di gareggiare a Borgaro, ricordiamo che la cittĂ  è facilmente raggiungibile utilizzando la Tangenziale Nord con uscita allo svincolo di Borgaro. 

La gara di Borgaro è, per il quarto anno, "Memorial VIncenzo De Santo" ed è valida come 12a prova del CORRIPIEMONTE 2016.

Un bel modo di ricordare il giovanissimo Vincenzo, prematuramente scomparso, e fare in modo che la sua voglia di vivere ed il suo sorriso continuino ad essere un modo per aiutare le persone piĂą sfortunate, grazie all'Associazione"In ricordo di Enzo" (www.inricordodienzo.it).

L'intero ricavato della manifestazione verrĂ  devoluto in beneficenza.

Borgaro_mappa

Piantina di Borgaro con indicazione di Piazza Repubblica 

L'organizzazione della "STRABORGARO" è a cura dell'Atletica Venturoli, SocietĂ  nata il 3 giugno 1977 ed affiliata alla F.I.D.A.L. ed alla U.I.S.P.. 

Venturoli_Atletica

Venturoli_Sandro

Sandro Venturoli, Presidente dell'Atletica Venturoli 


 

PERCORSO DI GARA

 

Borgaro_Percorso

BORGARO TORINESE

Borgaro_Stemma

 

La cittĂ  di Borgaro ha una popolazione di circa 13.700 abitanti.

Alcuni ritrovamenti storici fanno ritenere che il nucleo abitativo primordiale della cittĂ  si sia sviluppato in epoca romana. Proprio alla presenza in loco di una guarnigione romana sarebbe da imputare l'origine del nome (dal latino burgarium), anche se ugualmente accreditata è la tesi della derivazione da castrum bulgari, in seguito alla venuta in Italia nel IV secolo dei Bulgari dei Re Alboino.  

Ancora oggi sulle carte topografiche si possono trovare tracce dell'antica centuriazione romana, sopratutto nella zona al confine con Caselle e lungo la Provinciale che ricalca il tracciato dell’antica e importante strada romana che da Torino portava ad Eporedia (Ivrea). Nel periodo successivo alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente si registra l'avvicendamento di diversi popoli (Franchi, Eruli, Visigoti, Bizantini e Longobardi). In particolare, nel 774 d.c., la venuta dei Franchi di Carlo Magno segna l'annessione di Borgaro al territorio di Caselle e di Altessano Inferiore. 

Nel 1600 Borgaro era suddiviso fra tre feudatari: i Birago di Vische, gli Havard di Sènantes ed i Provana di Druent. In seguito i Birago riuscirono gradatamente ad espandere e consolidare il loro potere sul territorio, finchè nel 1746 tutta Borgaro divenne feudo dei Birago che presero il titolo di Conti di Birago.

Nel XVIII secolo Re Carlo Alberto di Savoia separa nuovamente Altessano da Borgaro. Successivamente il territorio viene incorporato nei beni del Duca di Chiablese fino alla creazione dello Stato Sabaudo. Dalla seconda metĂ  del XIX secolo il territorio di Borgaro non modifica piĂą i propri confini. 

Nel corso degli anni ’60 e ’70 si è registrato un forte aumento dei residenti dovuto all’espansione dell’industria automobilistica piemontese. A partire dalla seconda metĂ  degli anni ’80 e via via in maniera sempre piĂą visibile nel corso del successivo decennio, Borgaro ha perso la sua connotazione di comune-dormitorio grazie a una diversa impostazione dell’edilizia residenziale, al rinnovamento dell’arredo urbano e all’insediamento di nuove fasce della popolazione.  Nell’agosto 2003 è stato riconosciuto a Borgaro il titolo di CittĂ 

 

IL PALAZZO COMUNALE

 

La costruzione iniziale risale alla metĂ  del 1800, mentre nel 1996 la struttura è stata ampliata con l’aggiunta di una nuova ala.Il palazzo ospita la maggior parte degli uffici comunali, la sala consiliare e la Pro Loco. 

 

Borgaro_PalazzoComunale

 

PIAZZA EUROPA E L'OROLOGIO AD ACQUA

 

Nel corso del 1999, nell’ambito di un piĂą ampio piano di riqualificazione dell’area di via Ciriè, è stata modificata la fisionomia della Piazza Europa, che in precedenza era adibita a parcheggio, ed è stata arricchita con la costruzione di un orologio ad acqua,  terminato nel 1999 e posto al centro della Piazza. L’orologio ad acqua è formato da due prismi trasparenti, suddivisi ognuno in dodici parti, che indicano l’ora riempiendosi di acqua colorata. Inoltre, uno zampillo d’acqua indica l’ora su di un quadrante girevole, mentre 60 getti d’acqua si attivano in sequenza al trascorrere dei minuti.

 

Borgaro_PiazzaEuropa

 

PIAZZA DELLA REPUBBLICA

 

Piazza della Repubblica, inaugurata il 22 settembre 2006, rappresenta per Borgaro un’opera di portata epocale che ridefinisce completamente l’organizzazione urbanistica, viaria e sociale del concentrico. La superficie complessiva di oltre 7.000 mq, unitamente alla sua ubicazione centrale, la rendono ideale polo di gravitazione per la cittadinanza, per il gioco dei bambini e per spettacoli e attivitĂ  ricreative. 

L’ammontare dei lavori ha superato  i 3 milioni di euro, in parte co-finanziati dall’Unione Europea. Dalla piazza sarĂ  presto accessibile un parcheggio interrato di 5.330 mq di superficie. Sulla piazza è stata collocata una scultura in marmo di Carrara dal titolo “Rinascita”, realizzata dallo scultore Massimiliano Apicella. La statua si pone a corredo di uno spazio urbano immaginato e realizzato per valorizzare il territorio, riqualificare la cittĂ  e contribuire a innalzare la qualitĂ  di vita dei borgaresi. Sull’area è inoltre presente una targa che riporta due articoli della Costituzione repubblicana: “Tutti i cittadini hanno pari dignitĂ  sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” (art. 3) â€śLa libertĂ  personale è inviolabile” (art. 13).


 
Borgaro_PzzaRepubblica

             

BUONA CORSA A TUTTI !

Effettua il login per poter scrivere un commento